Corso FAD

Virtual Bone Health in Oncology Focus on carcinoma della mammella

ID Evento ECM 150-307717

4 crediti

Corso aperto

Coordinamento Scientifico

Francesco Bertoldo, Policlinico G.B. Rossi, Università di Verona

Daniele Santini, Policlinico Universitario Campus Bio-Medico, Roma

Medico chirurgo: Endocrinologia, Geriatria, Ginecologia e ostetricia, Malattie metaboliche e diabetologia, Medicina fisica e riabilitazione, Medicina interna, Medicina nucleare, Nefrologia, Oncologia, Ortopedia e traumatologia, Radiodiagnostica, Radioterapia, Reumatologia, Urologia; Farmacista: Farmacia ospedaliera, Farmacia territoriale

Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza - profili di cura.

Il corso attribuisce 4 crediti formativi. La partecipazione è subordinata al pagamento dell'iscrizione, pari a euro 50,00 IVA inclusa. Il pagamento può essere effettuato direttamentetramite bonifico (bancario o da bancoposta).

Effetti srl
Via G.B. Giorgini 16 - 20151 Milano
Tel. 02.3343281 - Fax 02.38002105
www.effetti.it - www.makevent.it

Con la sponsorizzazione non condizionante di

Obiettivi e target

Il carcinoma della mammella è la neoplasia più frequente nella popolazione femminile occidentale, con una prevalenza di 1.5 milioni nei Paesi industrializzati. Lo scheletro è la terza sede più comune di metastatizzazione, dopo il polmone e il fegato. Alla diagnosi il 5-6% dei casi di carcinoma della mammella si presentano con metastasi a distanza e l’osso costituisce la prima sede di metastatizzazione in più del 50% dei casi. Un’alta percentuale di pazienti, tuttavia, sviluppa metastasi ossee a distanza anche a diversi anni dalla diagnosi. Le metastasi ossee sono responsabili di un alto indice di morbidità data dall’insorgenza di eventi scheletrici correlati (SRE), i quali interferiscono con la qualità di vita limitando l’autonomia delle pazienti, riducono la sopravvivenza e sono responsabili di alti costi per il servizio sanitario.

Attualmente sono in diverse fasi di sperimentazione clinica numerose molecole con effetti diretti o indiretti sull’evoluzione delle metastasi ossee da tumori solidi. Alcune di queste molecole sono capaci di agire direttamente sul riassorbimento osseo avendo come target cellule specifiche dell’osso come osteoclasti, osteoblasti, osteociti o pathway molecolari che regolano la funzione di queste cellule.

La CTIBL rappresenta una condizione di aumentato rischio fratturativo di tipo iatrogeno legata a tutte le forme di blocco ormonale adiuvante.

L’elevato turnover osseo nei pazienti in blocco ormonale adiuvante determina una rapida perdita di massa ossea e alterazioni qualitative del tessuto osseo (CTIBL), predisponendo al rischio fratturativo, riducendo l’autonomia e la qualità di vita, con un forte impatto sulla sopravvivenza.

I soggetti a rischio più elevato sono gli uomini in terapia androgenodeprivativa (ADT), le donne in terapia con inibitori dell’aromatasi (IA)+ agonisti GnRH e le donne in terapia con IA.

La terapia ormonale adiuvante può durare molti anni per cui per questi pazienti l’esposizione al rischio è lunghissima. Il rischio di frattura, oltre ad essere più alto di quanto stimato in passato, ha due caratteristiche: è molto precoce rispetto all’inizio della terapia e non viene adeguatamente “catturato” dalla misurazione della massa ossea mediante densitometria ossea, in quanto legato ad una profonda alterazione della qualità del tessuto osseo.

Per gestire appropriatamente questa condizione bisogna, quindi, agire subito (in prevenzione primaria) cioè prima che si verifichi la prima frattura da fragilità con un trattamento indicato dalle linee guida AIOM e SIOMMMS, sulla base di studi clinici che hanno dimostrato l’attività antifratturativa.

L’evento nazionale “Virtual Bone Health in Oncology - Focus on carcinoma della mammella” nasce con l’obiettivo di riunire i maggiori esperti a livello nazionale per fare il punto sullo stato dell’arte e sui nuovi scenari della ricerca in ambito oncologico con un focus specifico sul carcinoma della mammella.

I moduli formativi

Modulo 1

Introduzione del corso - F. Bertoldo, D. Santini, C. Gargiulo

Modulo 2

Il continuum of care dalla fragilità ossea alle metastasi e il ruolo della terapia ormonale nella Cancer Treatment Induced Bone Loss (CTIBL) nel carcinoma della mammella
F. Bertoldo, C. Gargiulo

Modulo 3

Le soluzioni per la CTIBL nel carcinoma della mammella - R. Berardi, C. Gargiulo

Modulo 4

Fisiopatologia delle metastasi ossee e impatto degli Skeletal Related Events (SREs) per il carcinoma della mammella - D. Santini, C. Gargiulo

Modulo 5

Prevenzione degli SREs nel carcinoma della mammella - G. Arpino, C. Gargiulo

Modulo 6

Esperienza clinica con Bone Target Agents (BTAs) nel carcinoma della mammella
S. Cinieri, C. Gargiulo

Modulo 7

La salute dell’osso nel paziente oncologico: il ruolo dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) - La salute dell’osso nella paziente con carcinoma della mammella: il ruolo di Fondazione AIOM - G. Beretta, S. Gori, C. Gargiulo

Modulo 8

Conclusione del Corso - F. Bertoldo, D. Santini C. Gargiulo

La struttura

Il sistema di e-learning è suddiviso in moduli formativi il cui sviluppo contenutistico si fonda su testi e iconografia, disponibili anche in copia stampabile; supporti audio-video; bibliografia della letteratura scientifica di riferimento corredata da link a PubMed, test finale di autovalutazione per la verifica dell’apprendimento. La piattaforma FAD è corredata di un menù di navigazione che, in qualunque momento, permette di accedere alle diverse funzioni della piattaforma.

Inserisca il codice numerico che vede nell'immagine accanto

Consenso ai sensi del Regolamento Europeo numero 679 del 2016

Esprimo il mio consenso al trattamento dei dati personali che avviene con le modalità indicate nella presente informativa.

Se sei già in possesso del voucher clicca qui

Ho letto
| Privacy & cookies | Termini e condizioni di utilizzo |
© Effetti srl
P. IVA 10756900154
×